TORNA ALLA LISTA EVENTI

 

29 maggio 2018, Foyer del Teatro Toniolo, h17.30

La Bottega dell'Arte

Progetto Beethoven. 2020

 

 

Pianiste: Carmen Anastasio, Biancamaria Targa

 

  

 

 

PROGRAMMA

 

29 maggio 2018

Mestre, Foyer del Teatro Toniolo, 17.30

 

Ludwig van Beethoven

dalle Bagatelle op. 126: nn. 1, 3, 5

 

Arnold Schönberg

Klavierstücke op. 23

 

Biancamaria Targa, pianoforte

 

 

Luciano Berio

da Encores: Wasserklavier

 

Arnold Schönberg

Klavierstücke op. 33a

 

Ludwig van Beethoven

Sonata op. 57

 

Carmen Anastasio, pianoforte

 

 

Ingresso libero

 

 

 

Carmen Anastasio, nata a San Donà di Piave (Ve), inizia il suo percorso di studio pianistico a soli 6 anni sotto la guida della Prof.ssa Daniela Vidali, diplomandosi in Pianoforte da privatista con il massimo dei voti presso il conservatorio “G.Tartini” di Trieste nel 2009.

Nel 2015, sempre a Trieste, consegue il Diploma Accademico di II livello in Pianoforte Interpretativo con il Massimo Gon con votazione 110 e lode, dissertando una tesi su A. Skrjabin ed eseguendo in concerto alcune sue opere.

Fin da giovanissima ha sostenuto concorsi pianistici nazionali e internazionali classificandosi sempre ai primi posti, tra questi anche vincitrice assoluta al Concorso Squartini di Perugia- vincitrice Trofeo Squartini, Premio J.S.Bach di Sestri Levante, Concorso Nazionale per Giovani Strumentisti “D. Caravita” di Fusignano, Concorso Pianistico “Città di Cesenatico”, VII Concorso per Giovani Musicisti Città di Montescudo, Coppa Pianisti d’Italia di Osimo, IX Trofeo Internazionale per Musicisti, Città di Casarza Ligure, II Concorso Internazionale di Esecuzione Musicale (Tv), XV European Piano Competition- Moncalieri (Torino).

Ha arricchito la sua formazione con maestri di chiara fama come Bruno Mezzena, Riccardo Risaliti, Vladimir Ogarkov, Pavel Gililov e molti altri.

Dal 2008, assieme all’attività concertistica, svolge l’attività di docente di pianoforte presso vari istituti e scuole di musica del Veneto e del Friuli Venezia Giulia.

Dal 2013 al 2017 ha collaborato all’Accademia Santa Cecilia di Bergamo con il maestro Kostantin Bogino, dove perfeziona il suo repertorio pianistico secondo i principi e le metodologie della scuola russa. Sempre nel 2016 ha svolto l’attività di maestro assistente  presso il Karntner Landeskonservatorium di Klagenfurt (Austria), periodo al termine del quale ha preso parte alla realizzazione dell'opera Der Zwerg di Alexander Zemlinski, esibendosi in concerto con l' orchestra del KONSE diretta dal Alexei Kornienko.

Si è esibita sia in qualità di solista che come camerista prevalentemente in formazione di duo e trio, suonando per importanti enti e associazioni musicali d’Italia ed Europa, tra questi di recente all’Auditorium “G. Gaber” per la Società dei Concerti di Milano, Slovenske Filharmonije di Lubiana (Slovenia), Festival “Le X Giornate” di Brescia,   Teatro S. Alessandro di Bergamo, Folkets Hus Kulturhuset di Trollhattan (Svezia), Teatro Palamostre di Udine, PadovaFiera, Astra Teatro Metropolitano e Centro Culturale Leonardo da Vinci di San Donà di Piave, Sala Tartini del Conservatorio di Trieste, Teatro Miela e Salone degli Incanti di Trieste, Centro Culturale Palazzo Cavagnis  di Venezia, Festival transfrontaliero Echos Project- Čzmejni Odmevi, Ensemble Serenissima, Mittelfest , Kulturni Dom di Nova Gorica, Glasbena Mladina Slovenje, Konzerthaus di Klagenfurt (Austria), Kulturni Dom di Bleiburg( Austria) .

Lo scorso ottobre 2017 è stata invitata in Francia ad esibirsi con alcune opere pianistiche di Erik Satie, nel festival omonimo dedicato interamente a lui tenutosi all’ Espace Jean Vilar di Arcueil (Parigi).

 

Biancamaria Targa, nata a Padova, si diploma in pianoforte con Ines Scarlino presso il Conservatorio Pollini di Padova nel 2009 e prosegue gli studi con Letizia Michielon presso il Conservatorio Tartini di Trieste, conseguendo il diploma specialistico in pianoforte a indirizzo interpretativo nel 2014 con il massimo dei voti e la lode.

Perfezionatasi con Konstantin Bogino, Pier Narciso Masi e Marian Mika, approfondisce poi lo studio della musica contemporanea, frequentando il Master in Interpretation in Contemporary Music presso la Hochschule di Lucerna nella classe di Florian Hoelscher, ottenendo il diploma nel 2017.

Nello stesso anno consegue con lode la laurea magistrale in Musica e arti performative presso l'Università di Padova.

Premiata in diversi concorsi pianistici, ha svolto attività concertistica in Italia e all'estero in diverse sedi, tra cui la Sala dei Giganti e lo Studio Teologico del Santo a Padova, l'Aula Magna de La Sapienza a Roma, il Palazzo delle Prigioni e l'Ateneo Veneto a Venezia, dove è intervenuta come pianista anche agli incontri di musica e filosofia dell'A.Gi.Mus. Ha preso parte al Festival Suona francese, con récitals a Venezia e Trieste, e alla Maratona Beethoven, presso il Teatro Miela di Trieste. Ha suonato con l'Ensemble 900 all'Auditorium della Radio Svizzera Italiana di Lugano e ha partecipato a festival di musica contemporanea a Lucerna, Darmstadt, Schwetzingen. Ha tenuto un concerto in duo a Villahermosa, in Messico, per l'inaugurazione dell'anno accademico dell'Universidad Juárez Autónoma de Tabasco.

 

TORNA ALLA LISTA EVENTI